MILANO CITTÀ VERTICALE Architettura contemporanea nella Milano di Expo2015: passeggiando tra le recenti architetture del più grande cantiere d'Europa

Milano che non sta mai ferma questa volta ha superato sé stessa e ha regalato ai sui cittadini uno skyline mozzafiato che non può che suscitare invidia, anche alle più avveniristiche città nordamericane.

Il  “Cantiere di Porta Nuova”  cresciuto in fretta e secondo i più avanzati criteri tecnologici, vanta un’anima ecologica e un’inclinazione al lusso quasi spudorata. Le superfici curve e riflettenti, le altezze vertiginose e il design ricercato sono la sua cifra. La mole degli edifici che lo compongono, che si snoda dal modaiolo Corso Como fino al cuore dell’Isola, non può passare inosservata. Partendo da Piazza XXV Aprile, dove ancora sorgono i neoclassici Caselli daziali e proseguendo fino al cuore della Piazza Gae Aulenti racconteremo la storia recentissima del ‘cantiere’, ma anche quella meno recente della Milano di quartiere, o meglio dei quartieri: Garibaldi, Varesine ed Isola, tutti interessati dal travolgente rinnovamento in corso.

Itinerario:Piazza XXV  Aprile – Corso Como –  Torri Residenziali Solaria, Solea ed Aria, sono tra i più moderni grattacieli del mondo – Le nuove Torri di Cesar Pelli – Piazza Gae Aulenti   – Bosco Verticale di Boeri