MUSEO POLDI PEZZOLI  

Per la ricchezza delle sue collezioni il Poldi Pezzoli potrebbe sembrare un museo di lunga tradizione.
In realtà, era in origine una vera e propria abitazione. Una casa del tutto originale: decori, opere d’arte, arredi affollano gli spazi, riempiendoli di colore e forme, sempre con un equilibrio inaspettato.

Ricca e raffinata casa-museo, conserva opere di altissima qualità e grande fascino: dipinti dei maggiori artisti del Rinascimento italiano (Piero della Francesca, Pollaiolo, Botticelli, Mantegna) e del Settecento (Canaletto, Guardi, Tiepolo).

Elemento imprescindibile delle collezioni milanesi dell'epoca è la raccolta di eleganti mobili di antiquariato, oggetti raffinati di oreficeria, ceramiche, vetri e tessuti preziosi che formano un insieme unico e difficilmente riscontrabile in altri musei.
Notevole è anche la collezione di armi medievali e rinascimentali provenienti dall'Europa e dall'Oriente, tra le quali si distinguono i veri e propri pezzi di oreficeria cesellati dal grande maestro cinquecentesco Pompeo della Cesa come gli elmi appartenuti ai Borromeo e al duca di Mantova Vincenzo I Gonzaga.